fbpx

Il legno di Abete

Bianco o rosso, versatile per ogni tipologia di trattamento.

L’abete, è un albero sempreverde e si suddivide in due tipologie. L’abete bianco, ha un’altezza che varia dai 30 ai 50 metri e con una corteccia liscia, quello rosso invece, può arrivare fino ai 60 metri di altezza e con una corteccia sottile e rossastra. Da questi alberi, si ricava il legno di abete.

IL LEGNO D’ABETE

Il legno d’abete bianco è leggero, tenero, di colore chiaro con venature rossastre. Viene usato per creare mobili d’arredamento o in falegnameria, nonostante sia soggetto ai tarli e agli agenti atmosferici. L’abete rosso invece, ha uno corteccia sottile e rossastra ed ha la proprietà di amplificazione del suono. L’abete sia rosso che bianco, possono essere utilizzati nelle case, per mobili d’arredamento sia per interno che per esterno, per recensioni ed altro. Ricavato il legno, successivamente, se ne ricavano le travi, le capriate e le tavole e può essere lavorato e da alcuni processi, nasce il legno lamellare.

legno di abete

IL LEGNO LAMELLARE

Quest’ultimo, è costituito da assemblaggio e incollaggio di lamelle di legno. Infatti, la lunghezza massima che può essere raggiunta, corrisponde ai 25-30 metri, attraverso questo processo invece, si possono raggiungere lunghezze più elevate e soddisfare esigenze più mirate. Il legno lamellare, per essere considerato tale, deve essere composto da almeno 3 lamelle, incollate tra di loro. Inoltre, è resistente al fuoco, ha una buona resistenza meccanica, è resistente agli agenti atmosferici, risulta economico e leggero, permettendo minore sforzo e costo per il trasporto, è anche anti sismico, ha un grande valore estetico, risulta confortevole, è un materiale rinnovabile e riciclabile, è esteticamente piacevole ed innovativo, è versatile ed è resistente agli sbalzi di temperatura. In Europa, è molto prodotto il legno lamellare e l’abete rosso, è il più utilizzato. Si produce riducendo il legno in lamelle, poi si procede con l’essicazione e successivamente si passa al controllo delle tavole, per poi effettuare la piallatura e la calibratura ed infine all’incollaggio delle lamelle, attraverso presse automatiche. Come ulteriore passaggio, è possibile applicare dei pigmenti, al fine di raggiungere un colore ben stabilito e desiderato. Inoltre, è possibile realizzare fori o altre operazioni particolari. Nel caso, la lunghezza raggiunta del legno lamellare non sia sufficiente a soddisfare le esigenze, tramite un processo, è possibile unire più legni lamellare tra di loro, permettendo così, il raggiungimento della lunghezza desiderata.

indirizzo

Via Cassia Cimina, km. 29,000
(Località XXX Miglia)
01037 – Ronciglione (Viterbo)

Telefono

Tel: +39 0761 65 91 20
Fax: +39 0761 65 91 39

Email

info@chinuccilegnami.com

Chinucci Legnami Srl – P.IVA/Cod. Fisc. IT01583820566
CAP. SOC. 98.130 Euro Int. Vers. – REA 114158 – Iscr. Reg. Impr. VT numero 15917/1998