fbpx

Il legno ha molteplici applicazioni anche in caso di creazioni di strutture per le abitazioni, un esempio che negli ultimi anni si è molto diffuso è la costruzione di soppalchi interni. 

Come detto più volte, il legno è un materiale altamente trasversale che si presta per l’utilizzo in diversi campi grazie alla sua ottima resistenza

In questo articolo vedremo nello specifico i vantaggi di un soppalco in legno, le normative principali ed altre informazioni utili nella sua costruzione. 

Perchè avere un soppalco dentro la propria casa e non solo

I soppalchi in legno negli ultimi decenni sono diventati un vero e proprio must have, specialmente in quelle situazioni in cui gli spazi sono ridotti e le famiglie necessitano di spazi maggiori. 

Possiamo trovare queste strutture in più situazioni: camera da letto, cucina, salone, garage, nei corridoi e spesso anche negli uffici. 

Sono ripiani che però aiutano ad avere uno spazio maggiore. In molti casi ad esempio vengono impiegati i soppalchi per le cabine armadio così da non occupare troppo spazio nella stanza, oppure come ripostiglio in cui “nascondere” vecchi oggetti o il cambio stagione. 

Il legno è un materiale ottimo per la costruzione di soppalchi poiché grazie alle sue finiture vi è una grande possibilità di personalizzare l’ambiente. 

4 motivi per cui non puoi rinunciare ad avere un soppalco in casa

Ma scopriamo insieme 4 semplici motivi per cui avere un soppalco in casa rappresenta un vantaggio: 

  1. RENDE PIÙ GRANDE UNA CASA DALLE PICCOLE DIMENSIONI 

Creare i soppalchi in legno permette di avere stanze soppalcate che donano alle nostre case maggiori metri quadrati aggiuntivi preziosissimi per avere più libertà; 

  1. MAGGIORE VALORE IMMOBILIARE 

Le case che hanno un soppalco a vista assumono un valore immobiliare maggiore viste le sue potenzialità in termini di spazi maggiori;

  1. PERFETTO PER LO SMART WORKING  

Un’idea geniale per sfruttare al meglio i soppalchi in legno? Il soggiorno con soppalco trasformato in ufficio. Se hai la possibilità di creare un piano rialzato nella zona giorno della tua casa e il tuo lavoro si svolge principalmente tra le mura domestiche, questa è davvero un’ottima soluzione. Avrai così più spazio, più ordine e uno stile unico. Potrai progettare un work space dove salire e concentrarti esclusivamente sul lavoro.

  1. CREA PIÙ SPAZIO SENZA FARE LAVORI STRUTTURALI IN MURATURA 

Un soppalco in legno è sicuramente la scelta migliore se devi ampliare gli spazi evitando considerevoli interventi di muratura.

Quale è la normativa per costruire un soppalco in legno?

Ovviamente, come per quasi tutte le strutture, esistono norme che regolano la costruzione.

Innanzitutto si dovrà capire se verrà creato un semplice soppalco “di servizio” oppure un vero e proprio soppalco in legno abitabile. 

In quest’ultimo caso, dal momento che si tratta di un ampliamento della superficie dell’appartamento, la legge impone una regolamentazione. Ti consigliamo quindi di consultare le normative del tuo Comune. 

In più, ci sono 2 principali requisiti da valutare: 

  • requisiti estetico-funzionali, relativi alle diverse tipologie di soppalco;
  • requisiti tecnici, come altezze e misure minime.

Ma facciamo un passo indietro: cosa si intende per soppalco abitabile? 

Si tratta di strutture fisse con profondità superiori ai 180 cm che implicano interventi murari, anche se minimi.

In questo caso sarà necessario rivolgersi agli appositi uffici del proprio comune e verificare altezza, superficie, circolazione dell’aria e illuminazione (da considerare il rapporto aero-illuminante, cioè quello che regola la giusta quantità di luce e di aria all’interno degli ambienti domestici)

L’altezza minima di un soppalco abitabile è tra i 210 e i 220 cm.

Per quanto riguarda le dimensioni, la superficie soppalcata non può superare il 30% di quella dell’intera stanza.

I soppalchi realizzabili senza requisiti richiesti, sono invece quelli di ridotte dimensioni che possono essere usati come ripostiglio o magazzino. Ovviamente anche in questo caso si dovranno rispettare i criteri di robustezza e tenuta dei carichi. 

Tecniche di installazione dei soppalchi in legno

Un soppalco in legno può essere principalmente di 2 tipi: 

  • Ancorato alle pareti della stanza: quando le staffe che sorreggono il peso del soppalco sono fissate al muro. Questa è la soluzione che va per la maggiore. Si utilizzano principalmente tavole in legno e le travi in castagno per la sua costruzione; 
  • Fissato al pavimento: i pilastri portanti sono posati a terra e sorreggono il peso da sotto. Quindi per la sua costruzione, oltre che le tavole in legno e le travi, si possono usare anche i pali in castagno.

In conclusione, possiamo dire che i vantaggi che si hanno nell’installazione di un soppalco in legno sono numerosi, in particolare negli ambienti dalle ridotte dimensioni, così da lasciare maggiore spazio di libertà e movimento.

Sei interessato ad un soppalco in legno di castagno per un tuo Cliente?

Contattaci, ti consigliamo le migliori materie prime per costruire il soppalco. 

Soppalchi in legno