fbpx

Il legno è un materiale da costruzione che possiede molte caratteristiche: ha un aspetto naturale, eccellenti qualità strutturali e si adatta perfettamente a qualsiasi ambiente o design sia rustico che moderno.

Oggi questo materiale ha riacquistato nuova popolarità, tanto da essere impiegato non soltanto a livello strutturale ma anche come elemento di decoro. Le ragioni del successo sono legate alla crescente attenzione per l’ambiente e alla ricerca di materiali sostenibili ma anche, nel caso delle facciate, perché il legno soddisfa tutti i requisiti tecnici e necessari per il suo utilizzo come materiale da rivestimento.

State pensando di usare il legno castagno per rivestire la facciata? Bene allora vediamo insieme quali sono i vantaggi di questo materiale e quale specie utilizzare per la copertura esterna di una casa o di un edificio.

i Vantaggi di rivestire le facciate in legno

  • Uno dei grandi vantaggi del legno come materiale da copertura è quello di essere incredibilmente versatile, infatti può essere lavorato per ottenere qualsiasi tipo di forma e misura, si può adattare ad un’infinità di ambienti e inoltre ha un costo di lavorazione molto più basso di qualsiasi altro materiale;
  • Può essere utilizzato con qualsiasi tecnica oggi impiegata per il rivestimento delle facciate;
  • È un materiale 100% riciclabile ed ecologico;
  • È un isolante termico e acustico naturale;
  • Con il suo aspetto naturale si presta a qualsiasi stile architettonico e/o decorativo, può anche essere facilmente combinato con altri materiali come il vetro, il cemento o la pietra;
  • Le coperture delle facciate in legno sono semplici da sostituire e da riparare in caso di danneggiamento

Oltre a questi evidenti vantaggi è bene fare alcune precisazioni sull’utilizzo del legno come rivestimento esterno per case e edifici. La prima di queste riguarda senza dubbio la sua manutenzione, che spesso viene sopravalutata e allontana molti clienti convinti del fatto che sia molto complicata. Il legno come qualsiasi altro materiale da rivestimento esterno ha bisogno di una manutenzione ordinaria, inoltre al giorno d’oggi sono molte le opzioni e trattamenti che rendono questa manutenzione molto meno frequente e per certi versi quasi inesistente.

Oltre a questo non possiamo non citare la sua resistenza al fuoco. Le tecniche di lavorazione e produzione oggi impiegate offrono soluzioni, per il rivestimento delle facciate, in grado di soddisfare tutte le norme e i regolamenti in materia di incendi.

Diverse tipologie di facciate in legno

La facciata di un edificio non è soltanto l’involucro esterno di un edificio o di una casa che funge da decorazione, ma ha il compito di proteggere i componenti strutturali dagli agenti atmosferici esterni assumendo carichi meccanici e meteorologici quali vento, pioggia, neve, gelo, radiazione solare ecc. Generalmente le facciate si dividono in due gruppi:

  1. facciata ventilata in legno: rappresenta la migliore tecnologia in grado di proteggere gli edifici dall’umidità e dagli agenti atmosferici e risolvere tutte le problematiche legate all’isolamento termico e acustico
  2. facciata non ventilata

I tipi di facciate in legno variano per forma, ovvero per profilo. È possibile scegliere tra diversi tipi di rivestimenti in legno base che, in combinazione con diversi metodi di posa (orizzontale, verticale, inclinato), offrono numerose possibilità di realizzazione.

Anche se esistono diverse tipologie di facciate è importante che tutte rispettino la natura e le caratteristiche del legno così da ottenere un risultato duraturo nel tempo:

  • Tutti gli elementi che formano la copertura di una facciata devono essere posizionati in modo tale da poter avere una buona areazione, in questo modo in caso di pioggia non si avranno problemi di ristagni d’acqua che potrebbero danneggiare il legno.
  • I movimenti naturali devono essere rispettati. Il legno è un materiale soggetto a contrazioni ed espansioni che devono essere prese in considerazione, se questo non viene fatto, c’è il rischio di rotture e crepe…
  • Bisogna fare una selezione del legno, non solo in termini di specie, ma anche di qualità (presenza di nodi, crepe, deformazioni, grado di umidità…).

Non tutte le essenze sono uguali e hanno le stesse caratteristiche. Per l’uso che ci riguarda dobbiamo orientarci su legnami duri e resistenti agli agenti atmosferici (raggi solari, pioggia…), stabili all’umidità e alle variazioni di temperatura e inattaccabili da insetti, funghi e muffe.

Tra le diverse specie il legno di castagno, grazie alle sue caratteristiche, rappresenta la scelta migliore, infatti si adatta bene ad essere utilizzato in esterno.

Noi Chinucci Legnami siamo specializzati nella lavorazione di legname di castagno, offriamo una vasta gamma di prodotti e applicazioni in castagno con un servizio di progettazione su misura per rispondere alle specifiche richieste di ogni cliente.

Contattataci per discutere le tue esigenze, saremo lieti di aiutarti.